Come escutere un Performance Bond

By Elisabetta Ventrella on 28 giu 2018

Il Performance Bond è, nella maggior parte dei casi, una garanzia autonoma a prima richiesta che può essere escussa con una semplice domanda che il beneficiario inoltra alla banca garante. Come ogni altro aspetto che regolamenta il Performance Bond, anche la sua escussione deve rispettare determinati requisiti che, solitamente, sono inclusi nel testo della garanzia stessa. Se il testo non specifica nulla, esistono prassi internazionali che è opportuno seguire.
Continue Reading

Contratti Turnkey: lo Scope of Works

By Giuseppe Broccoli on 27 giu 2018

Nei contratti turnkey la clausole relativa allo Scope of Work è da esaminare con particolare attenzione non solo perché identifica i dettagli delle opere da eseguire, ma soprattutto perché è sulla base dello Scope of Works che si stabilirà l’eventuale inadempimento dell’Appaltatore e le sue eventuali responsabilità. 

Continue Reading

L'escussione abusiva del Performance Bond

By Giuseppe Broccoli on 25 giu 2018

L'escussione del Performance Bond consiste nella richiesta inviata dal beneficiario al garante di pagare l'importo indicato nella lettera di escussione entro il limite massimo previsto dal bond.  Da un lato è vero che si tratta di una garanzia che, se usata correttamente, dovrebbe rappresentare una giusta protezione per il beneficiario, dall'altro esistono varie situazioni in cui la sua escussione non è legittima. Ci si riferisce, in particolare, a tutte quelle ipotesi in cui si definisce l'escussione come ' abusiva ' o ' fraudolenta '.
Continue Reading

Il Contratto di Appalto Internazionale: la risoluzione delle controversie

By Giuseppe Broccoli on 11 giu 2018

La clausola sulla risoluzione delle controversie negli appalti internazionali rappresenta un aspetto che viene spesso trascurato dalle parti. 

Una delle ragioni (più che comprensibile) è che, in fase di negoziazione, ciascuna delle parti ha (e vuole dimostrare) un approccio cooperativo e positivo e ritiene che la discussione dettagliata della clausola di risoluzione delle controversie possa mostrare, invece, un atteggiamento incline al contenzioso.

Continue Reading

Il Performance Bond come garanzia a prima richiesta.

By Elisabetta Ventrella on 10 giu 2018

Il Performance Bond è una garanzia a prima richiesta (o meglio una garanzia autonoma a prima richiesta) in virtù della quale il beneficiario (acquirente o committente) può ottenere una somma di denaro sulla base di una semplice domanda inviata al garante (quasi sempre una banca) al verificarsi dell'inadempimento del soggetto che ha prestato la garanzia (fornitore o appaltatore) e senza la necessità di provare l'inadempimento. 
Continue Reading

Performance Bond: gli obblighi della banca in caso di escussione

By Giuseppe Broccoli on 8 giu 2018

Il Performance Bond è una garanzia autonoma a prima richiesta che viene emessa da una banca su istruzioni di un soggetto (ad esempio il venditore o l'appaltatore, detti 'l'ordinante') sulla base di un apposito contratto tra la banca e l'ordinante. L'ordinante chiede l'emissione del bond sulla base di quanto stabilito nel contratto principale firmato tra venditore/appaltatore e acquirente/committente. Lo scopo di questo bond è di garantire l'acquirente/committente in caso di inadempimento del venditore/appaltatore.

Continue Reading

 

 

Entra nella nostra Community